La mia storia, una risorsa

SERATA DI PRESENTAZIONE

PERCORSCO " LA MIA STORIA, UNA RISORSA"

in partenza marzo 2018

LUNEDI 11 DICEMBRE ORE 20.30

 

Come trasformare gli eventi che hanno segnato la tua vita in opportunità

Serata di presentazione del nuovo percorso terapeutico al via in febbraio.
Con Tapani Mononen, Massimo Mortella, Paola Bezzo, Laura Pino 

Il percorso “La mia storia - Una risorsa” nasce per guidare le persone a ribaltare gli eventi traumatici vissuti nell'infanzia e farli diventare una forza. 
"Perché quello che è successo non lo puoi cambiare, ma puoi sempre cambiare l'effetto che ha su di te", Tapani Mononen.

Attraverso momenti individuali e in piccoli gruppi, con tecniche di Gestalt, gli incontri vogliono essere un momento di confronto sulla storia personale di ciascuno, con un particolare focus sul tema della violenza – fisica e psicologica –, che in qualche misura, chi più chi meno, tutti nella vita abbiamo incontrato. 
Il gruppo “LA MIA STORIA” sarà lo spazio di incontro entro il quale iniziare ad esplorare e sperimentare il delicato rapporto tra le parti bloccate e le risorse disponibili presenti in ciascuno di noi. 
L’attività è condotta dal fondatore e anima di CHA, Tapani Mononen*, arteterapeuta e counselor, insieme allo psicoterapeuta Massimo Mortella, a Paola Bezzo, rebirther transpersonale, e Laura Pino, operatrice del benessere

Un viaggio, attraverso la propria storia, in cinque fine settimana. 
Il programma

17-18 marzo 2018: con Tapani Mononen – Il Bambino
Prendere contatto con il proprio bambino interiore e dar spazio alla sua voce

14-15 aprile 2018: con Tapani Mononen e Massimo Mortella – L’adulto
A partire dalla conoscenza del bambino interiore, riconoscere e rinforzare la propria parte adulta

19-20 maggio 2018: con Tapani Mononen e Paola Bezzo – L’inconscio
Attraverso il respiro, riconoscere parti di sé ancora inesplorate e a scaricare le tensioni lasciate dagli eventi traumatici. L’adulto è ora pronto ad accompagnare il bambino.

30 giugno-1 luglio 2018: con Tapani Mononen e Laura Pino – La consapevolezza
Attraverso il tocco-massaggio, prendere con-tatto con se stessi e con gli altri

1-2 settembre 2018: con Tapani Mononen, Massimo Mortella, Paola Bezzo, Laura Pino – Il cambiamento
Guardare avanti. Quali risorse abbiamo scoperto? Riconoscerle e utilizzarle nella propria vita

Info: Tapani Mononen 388/0496240 - tapanino@hotmail.com



COME NASCE IL PROGETTO

 

“Con il mio lavoro voglio testimoniare che per quanto dolorosa,

qualsiasi cosa ti sia successa può diventare la preziosa opportunità

sulla quale ricostruire un senso autentico della tua esistenza”

Tapani Mononen

 

Un abuso sessuale subito per anni, da bambino, da parte dello zio.

Anni di buio, violenza, solitudine, silenzi. Tutto quello che gli occhi, il

corpicino e l’anima di un bimbo non dovrebbero mai nemmeno

immaginare. E, in seguito alla morte del suo aguzzino, per molti

anni ancora, quel bambino, poi ragazzino e uomo, si è negato il

ricordo di quell’atrocità, ricacciandola in un angolo buio della

memoria. Troppo dolorosa da credere reale. L’ha nascosta agli altri

per tacerla a se stesso.

Sono passati 40 anni. Alti e bassi, cadute e risalite, un percorso

personale, terapeutico, artistico, umano straordinario. Oggi, Tapani

Mononen, regista, attore e teatroterapeuta e counselor finlandese trapiantato a

Buja (UD), ha trovato nella sua storia la risposta e la motivazione

per il suo lavoro e per tutta la sua vita. Ha portato alla luce il suo

vissuto, deciso ora a metterlo al servizio degli altri e a far capire che

alzare la testa è possibile e che ogni ferita può essere sanata e

trasformata, addirittura, in risorsa.

 

Il progetto “La mia storia una risorsa” è un vero e proprio percorso

terapeutico sull’abuso, fisico o psicologico, condotto con tecniche di

Gestalt da Mononen in collaborazione con Massimo Mortella,

psicoterapeuta, Paola Bezzo, rebirther transpersonale, e Laura

Estella Pino, massaggiatrice.

 

“Non so come sarei senza la mia storia e non ci penso neanche.

Sono quello che sono, e oggi sento fortemente la spinta a

condividere questa mia incredibile esperienza, che è alla base di tutto il mio

bagaglio umano e professionale”.

Tapani Mononen


Eravate tra i tanti ad applaudire a Remanzacco o siete tra quelli che – ahivoi – se lo sono persi? Non importa. «Quand'è che si diventa grandi?» - regia di Celine Lombardi e Tapani Mononen, con Tapani Mononen -, tornerà in scena.

Presto le nuove date!


 

ASSOCIAZIONE CULTURALE CREATIVE HEALING ARTS

VIA SAN GIORGIO, 44 - TRICESIMO/UD

C.F. 94136960302

 

TAPANI MONONEN

tel. (+39) 388 0496240

e-mail: tapanino@hotmail.com

 

LE ATTIVITA' SONO RISERVATE AI SOCI